Il cittadino medio non sa cosa sia una VPN


VPN è l'acronimo per Virtual Private Network, ovvero "rete privata virtuale".

È una tecnologia che viene utilizzata, insieme alla crittografia, per realizzare reti sicure su canali di comunicazione insicuri, garantendo la riservatezza dei dati che vi transitano.

Le VPN vengono utilizzate, ad esempio, per connettersi alla rete dell'ufficio o dell'azienda in modo sicuro, proteggendo i dati da eventuali malintenzionati in ascolto. Vengono anche usate per superare blocchi geografici attuati da alcune piattaforme, simulando connessioni provenienti da Paesi diversi dal proprio (l'uscita -endpoint- deve essere localizzata in un Paese estero).

Esistono ormai decine di tecnologie e provider di VPN, più o meno sicure. Una delle tecnologie più note è OpenVPN, che può essere implementato anche su apparati SOHO come router e/o NAS casalinghi.

VPN non significa automaticamente "sicurezza" né "anonimato": entrambi gli endpoint del tunnel virtuale avranno accesso ai dati in chiaro, quindi quando ci affidiamo a provider terzi bene sempre assicurarsi che rispettino adeguata riservatezza per i dati del traffico degli utenti.






Scopri un altro comportamento migliorabile
oppure prova a fare una ricerca.