Il cittadino medio non si preoccupa del geotagging sulle foto che pubblica online


Qualsiasi macchina fotografica digitale inserisce nelle foto, in una sezione del formato EXIF (EXchangeable Image Format), alcuni dati tra cui modello della fotocamera, data e ora dello scatto, uso del flash... e, nel caso il geotagging sia attivo, anche le coordinate GPS relative allo scatto.


Queste coordinate possono indicare dove si trova una certa persona in un certo momento e rappresentano, quindi, un potenziale problema di privacy.

Tanto che alcuni siti e social network, per tutelare i loro utenti, rimuovono automaticamente queste informazioni (potete farlo anche voi, usando anche utility online).

In ogni caso, per maggiore sicurezza, consigliamo vivamente di disattivare il geotagging sul proprio smartphone.



Scopri un altro comportamento migliorabile
oppure prova a fare una ricerca.